Una Fortitudo orfana di due assenze pesanti come Daniel e Stipcevic non riesce nell’impresa di battere Venezia e rialzare la china dopo la sconfitta in casa contro Pesaro. In una partita in pieno equilibrio, gli ultimi secondi del terzo quarto con la tripla di Filloy allo scadere e un ultimo quarto di maggior solidità per la squadra di coach De Raffaele, hanno portato al successo la squadra di casa per 80 a 70.

Le parole di coach Antimo Maritno:

(Si ringrazia l’Ufficio Stampa della Fortitudo Bologna per il video)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: