I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di San Lazzaro di Savena (BO) hanno arrestato due spacciatori di sostanze stupefacenti durante i controlli del territorio in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Sono finiti in manette un marocchino e un tunisino di ventisette anni, responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Identificati e sottoposti a una perquisizione personale e domiciliare, i due soggetti sono stati trovati in possesso di un centinaio di grammi di sostanze stupefacenti: cocaina, hashish e marijuana e 12.271 euro in contanti, verosimilmente provenienti da attività illecite. In sede di rito direttissimo, celebratosi in videoconferenza, l’arresto è stato convalidato e in attesa della sentenza posticipata per la richiesta dei termini a difesa, i due spacciatori sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari, per il marocchino e l’obbligo di dimora nel comune di residenza per il tunisino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: