Le parole, dopo quanto accaduto, del Segretario Generale della Uil Emilia Romagna e Bologna Giuliano Zignani: “Verosimilmente nella notte, i No Vax hanno imbrattato la sede della Uil Emilia Romagna e Bologna in via Serena 2/2 a Bologna. L’attacco segue i due che si erano verificati su Facebook sotto due post: il primo dove la Uil sosteneva l’importanza delle vaccinazioni; il secondo con le immagini della sede Uil di Modena imbrattata da scritte No Vax.

Con una bomboletta spray rossa, questi facinorosi hanno tracciato il loro simbolo (la doppia V cerchiata) sulla porta della Uil Servizi, mentre lungo i muri e nel muretto di fronte compaiono le scritte ‘Non c’è scelta se la paghi con la perdita del lavoro’; ‘Solidarietà ai lavoratori traditi dai sindacati nazisti venduti’; ‘Nella lotta dei V-V solo apoliticita Dx Siete sindacati nazisti questa è la verità e la società include non discrimina’ e ‘Sindacati servi di un governo nazista’

La Uil Emilia Romagna sporgerà denuncia contro questi delinquenti che, oltre ad essere anche ignoranti, non si possono definire in altro modo. Noi continueremo senza paura a sostenere l’importanza delle vaccinazioni che sono un atto di civiltà oltre che di tutela sanitaria. E soprattutto continueremo a difendere lavoratori e pensionati che senza sindacato vedrebbero lesi i loro diritti. Diritti che questi delinquenti oltretutto stanno calpestando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: