Le parole di coach Antimo Martino alla vigilia del derby contro la Virtus Bologna: “Sicuramente un suono piacevole la parola derby. Un onore e un piacere poter far parte di un evento sportivo così speciale al quale qualsiasi addetto ai lavori in Italia vorrebbe partecipare. Personalmente un piacere. E’ chiaro che il precedente non lascia un grandissimo ricordo ma bisogna guardare alle occasioni successive cioè domani; il passato oggi ha poco valore. Nella storia dei derby c’è stato di tutto; credo che il mio primo e ultimo derby vada in quella storia lì. Domani è una partita speciale e carica di emotività e fondamentale per tutti i tifosi bolognesi che amano il basket indipendentemente dai colori. Una partita da approcciare con energia e desiderio; è difficile perché giochiamo con i campioni d’Italia ma dobbiamo avere la voglia di creare i presupposti per fare qualcosa di speciale appellandoci alla casistica dei derby a sorpresa.

Qualche settimana fa l’obiettivo era andare in dieci a referto e non pensavamo al derby viste le difficoltà. Complimenti alla società per essersi subito organizzata e averci permesso di vincere poi con Trieste. Ci siamo allenati con regolarità e mi auguro di vedere i benefici nel girone di ritorno.

Il derby si prepara su tutto: quotidianità e aspetto tecnico- tattico, cercando di spiegare ai giocatori stranieri il valore del derby , come approcciarla e sapere che con un vittoria si può entrare nella storia.

La voglia di stare concentrati sarà importante: il fattore emotività sarà importante e inciderà nella partita; dobbiamo essere bravi a fare nostra questa emotività. L’equilibrio deve far parte della forza di una squadra: è chiaro che sappiamo che si esce con una vittoria o sconfitta, ma anche con delle convinzioni e queste te le danno le sanzioni e che partita hai giocato.

Mi aspetto una Virtus profonda, organizzata e anche con tanti infortunati fa vedere il suo valore. Dobbiamo limitare i loro punti di forza come il gioco in campo aperto; una squadra molto atletica. Per farlo dovremmo avere un equilibrio offensivo e difensivo importante per non subire. La lucidità sarà importante. Si va in campo con l’ambizione di vincere (e questo vale sempre).

Personalmente lo vivo con emozione e tensione: sono contento di avere di nuovo un’altra opportunità per cancellare quella macchia di derby andato male. Domani spero in una partita gagliarda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: