La Fiorentina trova la vittoria per 3-2 a discapito di un Bologna poco brillante rispetto alle ultime uscite. La parità del primo tempo con i gol di Maleh e Barrow regalano un secondo tempo con una viola più incisiva che trova la punizione di Biraghi e il rigore di Vlahovic i gol necessari per vincere la sfida. Mihajlovic, orfano dell’infortunato Arnautovic, trova in Hickey, entrato nella ripresa, il gol per accorciare le distanze ma non basta: al Dall’Ara a passaere è la Fiorentina di Italiano.

Un primo tempo che vede le squadre in parità sull1-1. Dopo una prima parte di gioco senza grandi situazioni da segnalare (se non un tiro da fuori di Barrow su assist di De Silvestri al 30′) arriva il guizzo della Fiorentina al minuto 33′: il cross in area di Gonzalez trova impreparata la difesa bolgonese con Maleh libero di colpire di testa sul primo palo e segnare. Fin qui, la Fiorentina aveva prodotto poco e il Bologna si fa sorprendere. I rossoblu decidono di reagire e al 42′ la ripartenza del Bologna vede partire dai piedi di Svanberg il cross per Musa Barrow che al volo di destro insacca la palla in rete alle spalle di Terracciano.

Nel secondo tempo la Fiorentina è decisamente più aggressiva: dopo 6′ minuti il fallo di Theate dal limite regala a Biraghi la punizione dell’1-2: infatti il viola con un colpo da fuori realizza, lasciando Skorupski immobile. Il Bologna prova a reagire ma produce poco; al 20′ una disattenzione difensiva rossoblu porta Skorupski a commettere un fallo in area di rigore: Vlahovic dal dischetto non sbaglia e realizza la rete dell’1-3. Il Bologna decide di effettuare alcuni cambi per cercare di rimettere in piedi la partita; uno di questi è decisivo perchè Hickey al 38′ trova la rete del 2-3 riaprendo la partita. Nel finale la squadra di Mihajlovic prova a creare qualcosa ma non basta: la Fiorentina vince e porta a casa i 3 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: