Sembrava il set di “Fast & Furious”, la serie cinematografica americana che ha portato alla ribalta il mondo bollente delle corse clandestine, fatto di macchine truccate, gare di velocità e un tifo indiavolato, ma, in realtà, ci troviamo a Molinella (BO) dove, nella zona industriale, un gruppo di giovani aveva messo in piedi un’organizzazione di corse clandestine, con tanto di eventi pubblicizzati sui Social Network che aveva attratto i giovani da tutta l’Emilia Romagna, alla ricerca del brivido della velocità.

Stavolta, però, lo spettacolo è stato interrotto dai Carabinieri della Compagnia di Molinella (BO) che, con un colpo di scena degno della migliore regia, hanno fatto irruzione sul set improvvisato, fermando una gara di velocità e sorprendendo più di un centinaio di giovani in un’area industriale, giunti da tutta l’Emilia Romagna e regioni limitrofe per assistere e partecipare alle gesta spericolate dei Vin Diesel della Bassa Bolognese.Agendo di concerto con il personale del Comando di Polizia Locale di Molinella, le Forze dell’ordine, hanno così scoperchiato il vertice dell’organizzazione, individuando i responsabili e i “piloti”, scoprendo persino una rete di vedette che, radiocollegate, sorvegliavano via Saragat alla ricerca di eventuali disturbatori.

Circa 40 i veicoli passati al setaccio dagli uomini dell’Arma che hanno elevato sanzioni per l’alterazione di diverse autovetture. Più salate, invece, le sanzioni per i piloti improvvisati: per quattro giovani è scattata la denuncia a piede libero per la violazione dell’art. 9 bis del Codice della Strada, che punisce le competizioni non autorizzate in velocità con i veicoli a motore. Due i veicoli sequestrati ai fini della confisca e le patenti ritirate dagli uomini dell’Arma, in un finale imprevisto per lo spettacolo clandestino messo in piedi a Molinella.

(Video da Uff. Stampa Carabinieri di Bologna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: