La sospensione delle lezioni online per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado ed il bel tempo che caratterizzerà questo fine settimana sono due nemici pericolosi per il contenimento del virus. L’hanno ben ipotizzato i vertici del Ministero dell’Interno, che ha diramato un pacchetto di disposizioni ai prefetti contenente le linee guida per l’intensificazione dei controlli sul rispetto dei decreti per la prevenzione del contagio. Anche i carabinieri, perciò, scendono in campo con un ordine di operazioni firmato dal Comandante Provinciale di Bologna, Colonnello Pierluigi Solazzo, che prevede un aumento dei servizi esterni finalizzato a presidiare la rete viaria, senza trascurare, comunque, i centri urbani. L’obiettivo è non solo impedire gli spostamenti, ma, qualora qualcuno riuscisse a bucare la rete dei controlli e a raggiungere la propria seconda casa, verificare anche che non esca per le vie del paese ospite. Come ultima “linea di difesa”, sarà cura anche intercettare gli eventuali rientri. La parola d’ordine rimane la stessa: bisogna rimanere a casa.
Decine, quindi, saranno le pattuglie dislocate su tutto il territorio, a presidio delle principali strade, ma anche dei caselli autostradali; non mancheranno neanche i pattugliamenti dei centri abitati, per impedire pic-nic in zone verdi che, si ricorda, continuano a essere interdette.

A supportare le unità a terra ci sarà anche l’elicottero del 13° Nucleo Elicotteri di Forlì, al quale sarà particolarmente difficile sfuggire, poiché l’AgustaWestland AW109 Nexus – con i suoi tre membri dell’equipaggio, pilota, copilota e specialista di bordo addetto alle riprese aeree – monta una videocamera di nuova generazione sulla fusoliera del mezzo che, in collegamento streaming con la Centrale Operativa di Bologna, è in grado di offrire una copertura aerea continua sull’intero territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: