Le dichiarazioni di Skorupski, Danilo, Palacio e De Leo dopo la partita:

Così Lukasz Skorupski in mixed zone:

Una partita quasi perfetta, anche il mister a fine gara ci ha detto che abbiamo giocato tutti bene. La Roma era un po’ in difficoltà ma hanno tanta qualità e un bravo allenatore. L’avevamo preparata bene in settimana, in campo aiutiamo i giovani e non molliamo un centimetro. Vogliamo continuare così: facendo punti ogni gara possiamo fare un bel finale di campionato. È presto per pensare all’Europa, dobbiamo stare con i piedi per terra. Il mister ci ha fatto una sorpresa a venire oggi in panchina e noi gli abbiamo fatto un regalo, ogni volta che lui c’è facciamo qualcosa di più. Siamo una squadra che prova sempre ad attaccare, per questo forse subiamo più gol. L’autogol? Può succedere, l’importante è aver vinto. Immagino che i tifosi siano contenti, se domani verranno a Casteldebole festeggeremo con loro, ma poi ci rimetteremo al lavoro per preparare la prossima gara”.

Danilo ha commentato così il terzo successo consecutivo:

Il mister fa degli sforzi immensi per stare con noi, stasera siamo riusciti a ripagarlo con una grande prestazione. Ci ha chiesto di non avere paura nonostante le defezioni importanti e siamo riusciti a giocare molto bene. Faccio i complimenti a tutti i ragazzi più giovani, si sono fatti trovare pronti ed il mister è veramente bravo a gestirli. Dobbiamo rimanre concentrati, abbiamo due partite in casa e vogliamo vincere. Avrei voluto essere allenato da Mihajlovic anche prima di adesso perchè con lui e per come giochiamo mi diverto molto“.

Rodrigo Palacio è intervenuto a Sky:

Abbiamo fatto una grande partita contro una squadra forte, abbiamo giocato di sacrificio e lottato sul campo dal primo minuto. Il merito va a tutta la squadra, dobbiamo continuare così. Abbiamo fiducia nel mister e nel suo gioco, stiamo facendo un bel calcio ma è ancora lunga, vogliamo fare di più. Ora siamo sesti ma pensiamo una gara alla volta. Il mister ci dà una marcia in più: è la nostra forza. Io sto bene, siamo un bel gruppo e mi diverto”.

Così Emilio De Leo dopo il terzo successo di fila:

La differenza l’abbiamo fatta nel momento in cui si è deciso di giocare sul piano della nostra qualità, a viso aperto, proprio come da rivoluzione culturale che stiamo trasmettendo. Il nostro è un gruppo giovanissimo ma non vanno dimenticati i ragazzi più esperti che aiutano a crescere i tanti ‘97, ‘98 e ‘99 che abbiamo in squadra: la società ci ha messo a disposizione un mix bellissimo. Il Mister anche oggi ci aveva chiesto di non dimenticare i nostri principi e di non essere mai remissivi. In questo senso siamo stati molto efficaci”.

(Fonte sito www.bolognafc.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: