Nella serata del 05 gennaio 2020 personale della Polizia di Frontiera Aerea di Bologna, denunciava in stato di libertà due cittadini statunitensi per il reato di abbandono di animale. La coppia tentava di imbarcare una piccola cagnolina razza Jack Russell di pochi mesi sul loro volo diretto a Mosca. Non avendo però idonea documentazione sanitaria relativa alla cucciola, l’imbarco di questa veniva rifiutato da personale aeroportuale. La coppia quindi abbandonava il cane, chiuso in un trasportino, tra le auto del parcheggio dell’aeroporto. L’animale veniva notato da alcuni addetti aeroportuali e recuperato da personale della Polizia di Frontiera di Bologna. La coppia statunitense veniva rintracciata mentre si imbarcava sul proprio volo e deferita all’autorità giudiziaria per l’abbandono. La cucciola, priva di microchip, veniva affidata a personale del canile comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: