5.838 persone controllate, 3 persone arrestate, 36 indagate, 134 veicoli controllati, 46 sanzioni amministrative elevate di cui 18 in materia di sicurezza ferroviaria: questi i risultati conseguiti dal 18 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 dalla Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna grazie all’intensificazione dei servizi di controllo predisposti durante il periodo natalizio e le festività di Capodanno ed Epifania. 637 le pattuglie impegnate nelle stazioni e 87 quelle a bordo treno per un totale di 174 treni scortati, mentre sono stati 58 i servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare, in particolare, i furti in danno dei viaggiatori. 2 i minori non accompagnati rintracciati e restituiti alle famiglie o collocati in comunità. I tre arrestati sono un cittadino siriano ed un albanese, entrambi latitanti, colpiti rispettivamente da ordini di carcerazione per reati contro il patrimonio e stupefacenti, ed un cittadino tunisino trovato in possesso di 70 grammi di hashish. Il bilancio è dunque ampiamente positivo, poiché durante le festività appena trascorse non si sono registrate criticità e tutti gli spostamenti dei viaggiatori si sono svolti in sicurezza. P articolare attenzione è stata rivolta alle stazioni della Riviera Romagnola, che anche nel periodo natalizio esprime forte vocazione turistica; presso lo scalo di Riccione, in particolare, è stata garantita la presenza della Polizia Ferroviaria per il periodo delle Festività. Bologna, 7 gennaio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: