I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna, coordinati dalla Procura della Repubblica di Bologna, hanno avviato le indagini per lesioni personali aggravate, per risalire alle responsabilità legate a un’intossicazione patologica da droghe che ha interessato una bambina di 10 mesi. E’ successo nella serata del 26 novembre, quando i sanitari del Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale Maggiore di Bologna hanno informato i Carabinieri che una bambina di 10 mesi era stata trovata positiva ai cannabinoidi nel corso di una visita finalizzata a scoprire i motivi di un malore che la piccola aveva accusato mentre si trovava a casa con la nonna.

Accompagnata nella struttura sanitaria dai genitori, la bambina è rimasta in osservazione in ospedale con una prognosi di sette giorni per “intossicazione patologica da droghe”. I Carabinieri hanno eseguito una perquisizione domiciliare a carico dei genitori e della nonna e le operazioni non hanno consentito di trovare sostanze stupefacenti collegate al malore che ha interessato la bambina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: