l Nucleo Ambientale della Polizia Locale della Città metropolitana di Bologna, ha scoperto un’ingente quantità di rifiuti speciali non pericolosi derivanti dall’attività di demolizione e costruzione di immobili. La discarica abusiva individuata grazie a una segnalazione, si trova in comune di Sant’Agata Bolognese, su un’area di proprietà di un’impresa edile. Si tratta nello specifico di rifiuti misti da demolizione e costruzione: laterizi, cemento, ceramiche, cartongesso oltre a imballaggi, guaina di tipo bitumoso, cavi elettrici, plafoniere, residui di pannelli isolanti, bombole metalliche, materiali plastici e legnosi, materiali isolanti da parete esterna nonché rifiuti vari riconducibili agli urbani ingombranti ed alcuni elettrodomestici in abbandono. Dagli accertamenti effettuati i rifiuti non risultavano divisi per tipologia, provenienti da cantieri diversi e trasportati all’interno dell’area in questione in mancanza di autorizzazioni ambientali allo stoccaggio degli stessi. La titolare dell’impresa edile è stata deferita all’Autorità Giudiziaria per gestione non autorizzata di rifiuti non pericolosi mentre i materiali oggetto delle verifiche degli Agenti di Polizia Locale sono stati posti sotto sequestro in attesa di impartire le modalità per il corretto smaltimento degli stessi presso impianti autorizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: