2 arrestati, 32 indagati e oltre 3.400 persone controllate, 8 veicoli ispezionati e 40 violazioni amministrative elevate: sono questi i risultati dell’attività del Compartimento Polizia ferroviaria per l’Emilia-Romagna nell’ultima settimana, che ha visto impegnate sull’intero territorio regionale circa 270 pattuglie in uniforme e in abiti civili, con 57 treni presenziati. Tra i servizi svolti, il 24 novembre, la giornata di controlli straordinari disposti a livello nazionale dal Servizio Polizia ferroviaria contro i fenomeni criminosi maggiormente diffusi in ambito ferroviario denominata “ Railpol 24 blue Rail Action Day ”.

A Bologna, il 25 novembre, gli agenti del Settore Operativo, durante le consuete attività di controllo in stazione, hanno fermato un diciannovenne tunisino che, alla vista dei poliziotti, ha manifestato segni di nervosismo. Il giovane è risultato poi in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente (hashish) subito sequestrata. Lo straniero è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Sempre nella giornata del 25 novembre un cittadino italiano 49enne, è stato arrestato a seguito di un normale controllo, in quanto doveva scontare ancora 11 mesi di carcerazione a seguito di rapina. Il 25 novembre si segnala anche l’arresto di un cittadino marocchino di 19 anni, colpevole di resistenza e violenza a P.U.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: