Nel pomeriggio di ieri, in seguito ad un servizio specifico della Squadra Mobile sono stati arrestati due soggetti marocchini S.S. del 1987 e F.A. del 1983, colti in flagranza della cessione di una dose di cocaina ad un giovane italiano. Il modus operandi dei due era ormai collaudato: attendevano gli acquirenti all’interno del parco e, ricevuta l’ordinazione del quantitativo di droga, uno si spostava nei pressi di un casolare a prendere la sostanza, mentre l’altro riceveva i soldi dall’acquirente, dividendosi i compiti dell’attività di spaccio.

Nel pomeriggio di ieri il copione si è ripetuto, ma questa volta i due spacciatori sono stati bloccati dai poliziotti della IV Sezione contrasto al crimine diffuso della Squadra Mobile che hanno assistito alla cessione di una dose di cocaina e hanno rinvenuto e sequestrato, proprio nei pressi del casolare prescelto per la cessione, un bilancino di precisione ove veniva pesata la sostanza oltre ad un’altra dose di droga, sempre cocaina. I due marocchini sono stati così arrestati e giudicati con rito direttissimo la mattina del 12.06.2020, con l’arresto che veniva convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: