Nel pomeriggio di ieri, a Imola, i militari dell’ aliquota radiomobile sono dovuti intervenire in due supermercati diversi per dirimere delle liti scoppiate per questioni attinenti il rispetto delle norme per il contenimento del coronavirus. Dapprima all’interno del centro commerciale “Leonardo”, dove un 38enne aveva iniziato una lite accesa col personale del centro e con alcuni clienti perché rifiutava di indossare la mascherina per accedere all’interno del complesso. Alla vista dei militari, l’uomo ha rivolto la sua rabbia verso i carabinieri, apostrofandoli con frasi ingiuriose, comportamento che gli è costato una denuncia per resistenza e oltraggio, oltre alla contravvenzione per violazione delle norme anticontagio. Scena simile all’interno di un supermercato, dove una pensionata di 76 anni, essendosi rifiutata di indossare la mascherina ed i guanti, ha costretto i dipendenti a chiamare il “112”. Anche in questo caso, invece di ridursi a più miti consigli, l’anziana ha insultato i carabinieri, con conseguente denuncia anche per lei e contravvenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: