I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Bologna Borgo Panigale hanno arrestato un trentatreenne tunisino, residente a Bologna e disoccupato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ successo ieri sera, quando i Carabinieri, impegnati nei servizi di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, hanno sottoposto a un controllo il trentatreenne che si trovava alla guida di un’automobile in transito su via Emilia Ponente. Alla vista dei militari che chiedevano informazioni sullo spostamento, come previsto dalla normativa per contrastare la diffusione dell’epidemia, l’uomo ha iniziato ad agitarsi. Sottoposto a una perquisizione, il soggetto è stato trovato in possesso di 15 grammi di cocaina che occultava nella tasca dei pantaloni. I militari hanno approfondito il controllo a casa dell’uomo con una perquisizione domiciliare. Il ritrovamento di materiale adatto al confezionamento della sostanza stupefacente, cinque telefoni cellulari e sei schedine SIM, ha confermato l’indole criminale dell’uomo che è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista in data odierna, in videoconferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: