I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato un ventinovenne colombiano per maltrattamenti in famiglia. E’ successo questa notte, quando la Centrale Operativa del 112 ha ricevuto la telefonata di un Carabiniere, libero dal servizio, che riferiva di sentire le urla di una donna provenire da un appartamento situato nel Quartiere San Vitale. Appresa la notizia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile si sono diretti velocemente sul posto e dopo aver individuato l’appartamento di un palazzo condominiale, sono andati in soccorso della donna che stava urlando di dolore perché il suo compagno le aveva spaccato la testa con un pugno, sferrato durante una discussione nata da problemi sentimentali e avvenuta davanti al figlio minorenne della vittima. Alla vista dei militari, il ventinovenne ha opposto resistenza tentando la fuga, ma non ci è riuscito ed è finito in manette. La donna è stata medicata e il colombiano è stato tradotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: