Un suicidio avvenuto e altri due tentati: questo il bilancio fornito dai Carabinieri durante l’emergenza Coronavirus tra Bologna e provincia

Un suicidio avvenuto e altri due tentati: questo il bilancio fornito dai Carabinieri durante l’emergenza Coronavirus tra Bologna e provincia

Proseguono 24 ore su 24 i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Talvolta, i militari sono costretti a sganciarsi dall’attività in questione, su richiesta delle Centrali Operative dell’Arma, per risolvere situazioni urgenti e delicate, come il tentativo di togliersi la vita pianificato da due persone che non sono riuscite a portare a termine grazie all’intervento dei Carabinieri.

Un episodio è accaduto a Imola (BO), quando un anziano ravennate, dopo aver esternato ai propri familiari l’intenzione di suicidarsi, è stato salvato dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Imola (BO) che l’hanno individuato sui binari della linea ferroviaria “Piacenza-Ancona”, tra via Piratello e via Zolino, mentre stava aspettando l’arrivo di un treno in corsa.

L’altro fatto è accaduto in Provincia di Bologna, dove una pattuglia dei Carabinieri è intervenuta nell’abitazione di una persona che aveva tentato di togliersi la vita ingerendo dei farmaci perché, temendo di essere stata infettata dal COVID-19, si sentiva in colpa per avere, a sua volta, presumibilmente contagiato altre persone per la sua attività di volontariato in un reparto di malattie infettive.

A Pianoro (BO), invece, un 85enne si è suicidato domenica sera gettandosi dalla finestra della sua abitazione. Accertamenti e rilievi effettuati dai Carabinieri della locale Stazione.

redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: