Acer comunica che la Regione ha definito quello svolto dall’Azienda delle case popolari un servizio essenziale per quanto riguarda tutte le attività di emergenza e di pronto intervento e, pur lavorando a ranghi ridotti, è stato fatto un grosso investimento sullo smart working per garantire la copertura dei servizi essenziali.

Al presidente Alberani e al vice presidente Bertuzzi, presenti in sede, sono giunte in queste ore segnalazioni preoccupanti di tentativi di truffa a danno dei propri utenti. 

“Ci è stato comunicato che alcuni malintenzionati si presentano con la mascherina alla porta dei nostri inquilini dicendo di essere mandati da Acer per fare disinfestazione contro il Covid-19 – dice il Presidente – Non c’è nulla di vero e non si deve aprire a persone che si presentano con queste modalità. Acer non sta mandando in giro operatori per fare sanificazioni o distribuire mascherine. Invitiamo pertanto i nostri utenti a segnalare ad Acer e alle forze dell’ordine la presenza di tali individui”.

Il Presidente di Acer ribadisce agli inquilini che è molto importante, in questo momento in cui si deve rimanere in casa, mantenere in sicurezza i propri alloggi e averne particolare cura. Inoltre, avendo ricevuto segnalazioni di troppo movimento in alcuni condomini da parte di persone non residenti, raccomanda agli inquilini di non sostare nelle corti e negli spazi comuni, di non ospitare persone estranee al nucleo e di evitare di ricevere visite da parte di amici e parenti se non per ragioni di cura e di assistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: