I Carabinieri della Compagnia di Imola (BO) e del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Bologna, Sostituto Procuratore dott. Massimiliano Rossi, nei confronti del marito di una donna trovata morta questa mattina all’interno della propria abitazione, situata a pochi passi dal centro di Imola, in provincia di Bologna. L’arrestato, un 52enne di origine rumena, è sospettato di omicidio volontario. 

Questa mattina intorno alle 4:00, P.I., un falegname che da anni vive e lavora regolarmente a Imola (BO), ha chiamato il 118 per segnalare che la moglie non respirava più. I sanitari intervenuti hanno potuto solo constatare il decesso della donna, di 50 anni, il cui cadavere, però, presentava numerose ecchimosi, anche particolarmente estese. Per questo il medico ha avvisato i Carabinieri della Compagnia di Imola (BO) i quali, giunti sul posto, hanno a loro volta interessato i militari del Nucleo Investigativo di Bologna per avere supporto nelle indagini e per far eseguire i rilievi del caso alla Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna.

A distanza di poco tempo sul luogo del ritrovamento sono arrivati anche il sostituto procuratore di turno, dott. Massimiliano Rossi, e il medico legale. Il quadro indiziario ha fatto subito propendere per un omicidio, di cui l’unico sospettato è il marito; pertanto il P.M. ha deciso di interrogarlo davanti all’avvocato. Al termine dell’interrogatorio il magistrato ha emesso un fermo di indiziato di delitto per omicidio nei confronti dell’uomo, che è stato tradotto presso il carcere di Bologna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: