Ha tentato di frantumare la testa della moglie con una mazzuola da muratore dopo averla afferrata per il collo, ma è stato disarmato dal figlio che ha telefonato al 112. E’ successo ieri sera, quando i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Bologna Borgo Panigale sono intervenuti a Sasso Marconi (BO) nell’abitazione di un 68enne marocchino che aveva tentato di colpire la moglie, poco più giovane di lui, perché non accettava più l’idea di continuare a vivere con una donna che, prima di sposare, aveva già avuto un altro matrimonio. La fine della sopportazione e l’abuso di birra hanno portato il 68enne ha maturare l’idea di farla finita, ma quando ha afferrato la mazzuola da muratore ed è stato in procinto di sferrare il colpo di grazia, è stato bloccato dal figlio (figlio di entrambi) che si trovava in casa, in compagnia di sua moglie e dei suoi due figli minorenni che, purtroppo, hanno assistito alla drammatica interpretazione del nonno. All’arrivo dei militari, la donna, sotto shock e dolorante al petto e al collo, è stata trasportata d’urgenza in una struttura sanitaria e il 68enne, dopo essere stato accompagnato nella vicina caserma, è stato arrestato da Carabinieri della Stazione di Sasso Marconi (BO) per maltrattamenti in famiglia e tradotto in carcere. L’oggetto di “scena” (mazzuola da muratore) è stato sequestrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: