I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Imola (BO) hanno arrestato un 22enne italiano per resistenza e oltraggio a un pubblico ufficiale. E’ successo ieri sera, quando la Centrale Operativa del 112 della Compagnia Carabinieri di Imola (BO) ha ricevuto la telefonata di un uomo che chiedeva aiuto perché non era in grado di contenere l’aggressività del figlio 22enne che, ubriaco, stava picchiando la nonna 82enne. Quando la pattuglia dei Carabinieri è arrivata sul posto, il giovane li ha minacciati di morte e aggrediti e uno dei due militari è rimasto ferito a una spalla. Nonostante tutto, il 22enne, gravato da precedenti di polizia per droga e già sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale perché è un soggetto “socialmente pericoloso”, è finito in manette. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il giovane ha trascorso la notte in camera di sicurezza e questa mattina è stato accompagnato a Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto. In sede di rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato e in attesa della sentenza posticipata per la richiesta dei termini a difesa, il 22enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Il Carabiniere ferito è stato soccorso dai sanitari del 118 del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Imola (BO) e dimesso con una prognosi di quattro giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: